DOMANDE FREQUENTI

CALDAIE

  • Ogni quanto bisogna pulire la daldaia?

    La Regione Veneto ha stabilito che la manutenzione della caldaia deve essere eseguita 1 volta all’anno assieme alla verifica di efficienza energetica (prova fumi) ovvero ogni volta che si mette mano al generatore.

  • Cos'è la manutenzione della caldaia?

    La manutenzione della caldaia consiste nella pulizia del bruciatore e degli elettrodi, pulizia dello scambiatore, controllo visivo delle eventuali perdite dai raccordi  o valvole di sfiato, carico del vaso di espansione di riscaldamento e pulizia del sifone della condensa , a termine lavori  il collaudo della caldaia con verifica analisi di combustione.

  • Oltre a questo?

    Oltre a questo la pulizia caldaia è  prevista anche dal costruttore del generatore, con  specifiche dettagliate sul libretto delle instruzioni.

  • Cosa significa lavaggio di un impianto?

    Consiste nell’eliminare tutte le scorie presenti all’interno dell’impianto, generate dalle parti di saldatura interna su radiatori in acciaio e alluminio ,mentre su radiatori in ghisa dal materiale stesso,e anche togliere l’acqua nera che si forma nel tempo perche l’impianto non è trattato.

  • Che benefici ci sono?

    Con  questo tipo di operazione abbiamo 2 benefici: evitiamo il rischio di intasare lo scambiatore  primario  della  caldaia perchè si creano passaggi molto stretti; il maggiore resa termica della caldaia e dell’impianto.

CONDIZIONATORI

  • Perchè installare un climatizzatore?

    Il climatizzatore ci aiuta a rendere il nostro confort migliore, soprattutto nel periodo estivo quando umidità e caldo formano un mix disagevole. Nel caso di persone anziane, addirittura pericoloso.

  • Il gas refrigerante?

    Se l’installazione e stata fatta correttamente non deve mai fuoriuscire,
    il controllo e la ricarica del gas si deve eseguire quando si sente che il condizionatore non fa piu freddo.

  • Dove va posizionata l'unità esterna?

    L’unità esterna deve disperdere il calore accumulato all’interno quindi, ove è possibile, va installata al riparo del sole. Le posizioni ideali sono sotto gronda nel lato nord o est dell’abitazione. E’ comunque progettata e costruita per operare in qualsiasi posizione cardinale e latitudine.

  • Quando non siamo in casa meglio tenere il climatizzatore acceso oppure spegnerlo?

    Se l’assenza comprende le ore centrali della giornata, si avrà un consumo inferiore e un confort maggiore al ritorno, se l’impianto rimane acceso. Se l’assenza supera i due giorni conviene spegnerlo.

  • Ogni quanto bisogna manutenzionare i condizionatori?

    Non c’è una particolare norma che indica la periodicità della manutenzione sugli split domestici.
    E’ consigliato pulire i filtri 1 volta all’anno, prima di accendere il condizionatore e igienizzare con prodotti appositi la batteria .
    Mentre per l’unità esterna bisogna pulirla quando dopo una verifica visiva si vede la batteria sporca di polvere o piena di foglie e piumini.

GENERALI

  • In caso di dubbi cosa fare?

    In un mondo dove normative, direttive e prescrizioni, cambiano rapidamente, in ogni settore occorre  conoscenza e aggiornamento pertanto non esitare a conttatarci in caso di qualsiasi dubbio o necessità

  • Quali sono i documenti obbligatori?

    -lo schema di impianto realizzato
    -la relazione tipologica (elenco dei materiali utilizzati)
    -il certificato di inscrizione alla Camera di Commercio
    -il progetto dove richiesto.

  • Cos'è la dichiarazione di conformità?

    Il riferimento principale anche prima dell’istituzione della dichiarazione di conformità e il requisito della cosiddetta “regola dell’arte”,come definito dalla legge 1°marzo 1968,n 186 (a cui la legge 5 marzo 1990,n°46,sostituita dal dm 22 gennaio 2008,n°37 fa riferimento.
    La legge prescrive che gli impianti e le apparecchiature debbano essere realizzati a regola dell’arte..

  • L'installatore di un impianto termico è tenuto a presentarla?

    L’installatore di un impianto termico è tenuto per legge a presentare la dichiarazione di conformità inerente all’impianto stesso che ha eseguito.
    Per mezzo di essa, si dichiara che l’installazione dell’impianto è stata compiuta in conformità a disposizioni legislative particolari o a specifiche norme tecniche.
    L’installatore dell’impianto deve possedere i requisiti previsti dalla legge e con questo documento si assume la responsabilità che l’impianto risponda alle vigenti norme tecniche italiane ed europee,e a tutte le leggi in materia tecnica.
    La dichiarazione di conformità per essere completa a bisogno di una serie di allegati, alcuni de quali obbligatori( altrimenti la stessa risulta nulla o incompleta)

NON HAI TROVATO LA RISPOSTA CHE CERCAVI? CONTATTACI VIA CHAT. RISPOSTA IN BREVE TEMPO

Clima Termo Service s.r.l. p.iva/c.f. cciaa 01437760299 © Copyright 2017 design studioartax